I buoni pasto e il servizio Happily Lunch

Happily Lunch è il nostro nuovo servizio che ti aiuta a scegliere il fornitore di buoni pasto più adotto alla tua realtà!

Grazie al nostro team qualificato e preparato, saremo in grado di offrirti la migliore consulenza per rispondere alle tue esigenze.

Le aziende con le quali collaboriamo sono fornitori esperti del settore dei buoni pasto, ognuno con peculiarità e caratteristiche differenti che prenderemo in esame e valuteremo prima di consigliarti l’azienda che fa al caso tuo!

Richiedi una consulenza

Buoni pasto cosa c'è da sapere?

Il buono pasto è un servizio sostitutivo alla mensa aziendale, una soluzione per la pausa pranzo e/o la spesa che risponde alle esigenze di tutti, dall’azienda, al lavoratore, passando anche per i professionisti a partita IVA. I buoni pasto possono essere cartacei, elettronici o digitali, ma in ogni caso presentano molteplici vantaggi fiscali per lavoratori e aziende.

Sono infatti strumenti esentasse di integrazione al reddito flessibili e deducibili, danno all’azienda la possibilità di recuperare i costi sostenuti e ai lavoratori di utilizzarli all’interno di supermercati, bar, ristoranti ecc…

buoni pasto e normativa

I buoni pasto sono regolamentati dal Decreto ministeriale n. 122 del 2017, tuttavia però quando parliamo di normativa dobbiamo tenere a mente anche il Decreto Legislativo n. 50 del 2016, con riferimento l’articolo 144 e la Legge di Bilancio 2020 che è intervenuta per modificare i limiti di esenzione fiscale fornendo un’importante differenza tra i buoni pasto cartacei e quelli elettronici. 

Dal 2017 inoltre, sono caduti i limiti dell’uso singolo, per cui ad oggi possono essere utilizzati fino a 8 ticket per spesa e agriturismi.

Inoltre, non concorrono a formare il reddito tassabile del lavoratore (art. 51 del TUIR DPR 917/1986) nei seguenti limiti: buoni pasto cartacei, fino all’importo complessivo giornaliero di 4 euroche sale a 8 euro se sono resi in forma elettronica.

A chi spettano i buoni pasto?

Lavoratori dipendenti del settore pubblico e settore privato

con orario a tempo pieno o a tempo parziale e anche se il loro orario di lavoro non prevede una pausa per il pasto

A coloro che hanno un rapporto di collaborazione

con il datore di lavoro/azienda anche se non con un contratto diretto di subordinazione

Titolari di partita IVA

tra cui agenti di commercio, soci e amministratori della società, liberi professionisti, lavoratori autonomi, freelancer, ditte individuali

i vantaggi dei buoni pasto

Per le aziende

Il buono pasto è 100% deducibile ai fini delle imposte dirette con IVA del 4% interamente detraibile. Nei limiti degli importi visti sopra, sono esenti da contributi fiscali, previdenziali e assistenziali.

Per le P.IVA

Basta a scontrini e fatture multiple per ogni spesa fatta al ristorante o al bar: un’unica fattura per recuperare i tuoi costi, deducibili fino al 75% (per un importo massimo pari al 2% del fatturato).

Per i collaboratori

Nessuna trattenuta in busta paga fino a €8 al giorno per persona, ricevendo il 100% del loro valore. Maggiore spendiblità e supporto economico, accedendo a numerosi esercizi convenzionati.

qual è il fornitore più adatto a te?

Scoprilo con l’Happily Lunch!

Niente più ricerche estenuanti e richiesta di preventivi, pensiamo a tutto noi. 

Scrivici subito per avere una consulenza con un nostro esperto.

Il mentoring come soluzione di ingaggio

WEBINAR GRATUITO CON OSPITE D’ECCEZIONE ESPERTO DEL SETTORE

venerdì 03 febbario dalle 09.00 alle 11.00