Intervista a Laura Quaranta

Cognome: Quaranta

Nome: Laura

Professione: Consulente del lavoro

Luogo di attività: Padova

Studio: Studio Laura Quaranta

Altre attività: Adoro il gioco di squadra e la barca a vela. Mi piace vincere (le regate)!

Motto: “La parola PROBLEMA è stata cancellata dal mio vocabolario. Ogni difficoltà ha almeno due soluzioni.”

 

“Perché avete scelto il Welfare e perché lo proponete ai vostri clienti?

Per diversi anni sono stata dipendente ed ho vissuto in prima persona come si può stare male in azienda, motivo per cui ho poi creato un gruppo di lavoro in cui si è sereni in entrata e stanchi, ma soddisfatti in uscita ed auguro a tutte le aziende che seguo una realtà come questa.

Per queste ragioni ritengo che il Welfare sia un primo strumento utile per il raggiungimento di tale obiettivo perchè tiene conto delle esigenze di tutti i collaboratori dando valore al loro lavoro e permettendo di creare un ambiente sereno e di conseguenza più produttivo.

 

“Quali cambiamenti migliorativi hai visto all’interno del tuo ufficio e delle aziende clienti che si sono approcciate al Welfare?”

Inizialmente ho riscontrato qualche resistenza, proprio perchè si tratta di un terreno a molti sconosciuto. Il primo anno, per l’appunto, è molto importante accompagnare il personale ad una logica differente incentrata sul Welfare che può essere davvero un nuovo punto di vista e di svolta per le aziende sotto vari aspetti. Superato il primo approccio, il resto è solo divertimento e condivisione.

 

“Perchè Happily, perchè credi in noi e nel nostro progetto?”

Happily perchè condivido quelli che sono i suoi ideali ed i suoi valori. Si tratta di un’azienda innovativa, flessibile e dinamica, che sa raccogliere le esigenze e che ha lo sguardo sempre rivolto verso il cambiamento e l’innovazione, che è l’ingrediente fondamentale in questo periodo storico.